Tatuaggio geisha: Significato e Storia

Il tatuaggio Geisha rappresenta la figura dell’intrattenitrice culturale giapponese. Come la carpa koi e il dragone, anche questo tatuaggio giapponese racchiude molti significati, per quanto la Geisha in sé sia emblema di bellezza e raffinatezza.

Al di là di quanto si possa pensare, il tattoo Geisha non è prettamente femminile, anzi molti uomini decidono di farsi tatuare un’affascinante Geisha nello stile che più preferiscono, anche se quello giapponese è il migliore per rappresentare a pieno l’inconfondibile bellezza della figura.

Prima di proseguire oltre e di scoprire qual è il significato del tattoo geisha ripercorriamo un po’ la storia di questo personaggio.

Storia della Geisha

La parola Geisha deriva dal Kanji e significa artista o persona d’arte (gei = arte, sha = persona) e indica una donna in grado di danzare, recitare, cantare e suonare strumenti musicali.

In origine le Geisha erano uomini, i quali intrattenevano famiglie di ceto medio-alto e nobili durante eventi importanti, danzando.

Per via della loro grazia, le donne sostituirono ben presto gli uomini. Le più belle, potevano sperare di diventare amanti riconosciute di personaggi di rilievo. A differenza di altre figure nel mondo antico, le geisha avevano la libertà di coltivare i loro talenti artistici e grazie al loro talento venivano rispettate, corteggiate e amate, il tutto senza obbligo di sposarsi o avere una famiglia.

La Geisha non è una prostituta

All’inizio del 1600 il Giappone rese legale la prostituzione e la figura della Geisha si confuse con quella della prostituta. Questa confusione di ruoli è giunta fino ai nostri giorni, di fatti, sono molte le persone che ancora oggi pensano che le due figure coincidano. La Geisha era più una dama di compagnia, di fatti questo aspetto era più che soddisfacente per nobili e Samurai che le mantenevano per garantirsi l’esclusiva.

Tattoo geisha: significato

Nelle cultura nipponica, la Geisha rappresenta la bellezza.

Come nella tradizione, anche nei tatuaggi la Geisha viene rappresentata con un kimono colorato, un volto bianco e la parrucca corvina. La sua figura rappresenta l’irraggiungibilità e l’intoccabilità della potenza femminile ed è la personificazione dei sogni, delle ambizioni e dei desideri.

Il colore principale usato nel tattoo Geisha è il rosso, che ha come significato la fertilità. Inoltre, il kimono che indossa è adornato con fiori di ciliegio che, nella cultura giapponese, significano fragilità e rappresentano la bellezza della vita.

Con il passare del tempo, il tatuaggio delle Geisha si è arricchito di nuove inflessioni stilistiche, che vanno al di là del classico tattoo giapponese, acquisendo così uno stile proprio.

I nostri tatuatori sapranno consigliarti quali altri elementi tipici della cultura nipponica aggiungere al tuo tatuaggio giapponese, così da renderlo unico.

Posizione tatuaggio Geisha

Per quanto il tatuaggio Geisha possa essere riportato su diverse zone del corpo, come ad esempio braccia, spalle, gambe e petto. La miglior scelta ricade sulla schiena, affinché sia possibile rappresentare ogni dettaglio del disegno.

In linea generale, questo tipo di tatuaggio richiede ampie zone di lavoro.

Gli stili che ci sentiamo di consigliare per rappresentare la Geisha sono il classico tatuaggio giapponese oppure il tatuaggio old school o il tatuaggio realistico.

Vuoi farti un tatuaggio Geisha?

Prenota un appuntamento

Aggiungi Commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *